Home > Comunicati, Ippica > DICIANNOVE CAVALLI AL VIA NEL PREMIO CAPANNELLE I DUE ANNI NEL PREMIO SETTE COLLI

DICIANNOVE CAVALLI AL VIA NEL PREMIO CAPANNELLE I DUE ANNI NEL PREMIO SETTE COLLI

Corse tecniche e coinvolgenti nella riunione di corse di domenica 18 novembre all’ippodromo di Roma Capannelle. Lo spettacolo è garantito da quasi 90 protagonisti al via nelle sette corse in programma (inizio 14.35). Due handicap principali, altri due handicap, due maiden e una speciale maiden–vendere, il tutto utilizzando tre volte la pista grande, altrettante il dirt e una volta la pista dritta, con distanze dai 1200 ai 2200 metri. La tris straordinaria sarà legata ad una delle corse più affascinanti e spettacolari del pomeriggio, il Premio Capannelle (ore 16.20). Una galoppata sui 1200 metri della pista dritta con ben 19 cavalli nelle gabbie, tutti o quasi in grado di puntare al successo. Davvero uno spettacolo affascinante anche dal punto di vista delle scommesse perché le quote saranno molto alte. In alto, nella scala dei pesi, cavalli come Laddove (proprietario V. Caldalora – fantino L. Maniezzi) e Samysilver (S. Rodriguez – Gb. Bietolini) seguiti da altri nomi di primo piano come Blu Air Bally (Sc. Diocuri – F. Branca), Airspace (G. Zedde – P. Borrelli), Lipfix (Sc. Rossoblu – M. Esposito), Simery Creek (All. Pian di Neve – S. Sulas), Spinning Force (G. Ferracci – M. Belli) tutti candidati serissimi al successo pieno. Non solo, ecco ancora il ritrovato Tony Douglas (L. Di Dio – C. Di Napoli), Mister Vellucci (Sc. Dell’avvocato – G. Marcelli) , Scatt Cirio (A. Agresti – C. Fiocchi), Vimmer (L. Prando – M. Pasquale), Burbanza (S. Botti – D. Vargiu) e con i pesi più leggeri Linn Sui (G. Crescini – F. Marcialis) oppure Brigant Dodo (All. I Briganti – M. Vargiu).
Di sicuro interesse anche l’altro handicap principale: il Premio Sette Colli (15.45), sul miglio per i due anni, che ha spesso laureato cavalli capaci di fare poi un ulteriore salto di qualità. Saranno in 12 nelle gabbie e sono capeggiati nella scala dei pesi da Goldrake (Sc. Razza dell’Olmo – C. Fiocchi) ma la perizia è difficile e mette quasi tutti in grado di tentare il colpaccio. Ecco Rock of Malta (M. Cuschieri – D. Vargiu) oppure Ale Alessio (L. Colella – Gb. Bietolini), c’è Catnip Fan (Sc. Vinpass – P. Borrelli), Linus Pauling (Soc. All. M.S. – G. Marcelli), White Flower (R. Brogi – A. Mezzatesta), The Lion Fish (Sc. Dioscuri – C. Demuro), Narami (M. Fresi – P. Salis), Bijou Bijou (Sc. Glena – S. Sulas), Real Jam (Sc. Gta – M. Belli), Refugees (W. Danesi – M. Esposito), Mrmackman (Razza dell’Olmo – P. Lepore). Tutta da gustare come del resto tutte le corse in programma con particolare riguardo anche alle due maiden per i due anni che cercano la prima vittoria, una della quali, quella sui 1700 metri in pista grande decisamente spettacolare grazie ai suoi 17 partenti.

Categorie:Comunicati, Ippica
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: